Fascie porta Bebè abbiamo provato - Elemental - Amrita

Aggiornamento: 24 mag 2020


“Ragazzi ho la schiena a pezzi, mio figlio per addormentarsi ci mette delle ore, non riesco a riposarmi perché andando in giro vuole sempre stare in braccio” Matteo 2017.


Le Fasce porta Bebè non sono una bacchetta magica, non faranno addormentare i vostri figli come fosse una delle tre madrine della bella addormentata, ma può cambiarti la vita, per questo ve ne vogliamo parlare.


Abbiamo ad esempio, nelle scorse settimane, acquistato una fascia da Nicoletta di Amrita, con cui abbiamo parlato ampiamente in questo video che vi rialleghiamo qui:



La Fascia in questione si chiama Elemental è una fascia molto comoda con una lunghezza media, infatti è una taglia 4 lunga 3,70 m, una Grammatura di 238g/m2, ma soprattutto è un Multibled (vari tessuti assieme) in questo caso particolare 52% Cotone pettinato ritorto, 24% Lino, 10% Canapa, 7% Ramiè (ortica), 7% Bambù





La prima cosa che mi chiederete è “ok il Bambù, la Canapa, il Lino ma la Ramiè che cos’è?”


Ve lo spiego subito ma a grandi linee:


“Il ramiè (Boehmeria nivea) è una urticacea di provenienza asiatica. Dalla sua corteccia si ricava una fibra tessile (ramia o ramiè). Nell'Estremo Oriente viene anche utilizzata come pianta ornamentale.

Raggiunge un'altezza compresa tra 1 e 2,5 metri, le foglie hanno forma di cuore, lunghe dai 7 ai 15 cm e larghe 6 – 12 cm, bianche e pelose nella parte inferiore.

Il ramiè bianco è coltivato in Cina, mentre una seconda varietà, il ramiè verde, si pensa abbia avuto origine nella penisola malese. Quest'ultima ha foglie più piccole, verdi nella parte inferiore, e cresce in ambiente tropicale.”


Più comunemente chiamata da noi Ortica, si la famosissima ortica.



Una Fascia davvero curiosa, duttile e pratica, soprattutto per la misura e per il periodo primaverile in cui l’abbiamo sentita morbida e traspirane.

Adesso Analizziamo i nostri 4 punti:






- Materiali: Tutti accuratamente selezionati tra filati Naturali e con provenienza Sostenibile


- Azienda: Un Azienda Italiana, attenta all’ambiente e sempre in prima linea per il benessere delle persone che utilizzeranno i prodotti


- Durata nel tempo: La durata nel tempo è molto particolare, perché tutte le fascie (tranne magari qualche esempio particolare) hanno una vita lunghissima, ma dato che i nostri bambini non saranno bambini per sempre e quindi direte voi dopo un po’ saranno inutilizzate e invece…


- Riciclo: Dove riciclo una fascia? La fascia la posso buttare “si certamente” è una risposta che farebbe rabbrividire qualsiasi persona che abbiamo mai portato una fascia, si le potremmo buttare (quelle fatte in modo naturale) senza far del male all’ambiente, ma ci sono scelte più sagge che si posso fare, vediamole insieme (ve ne elenco solo qualcuna):


· Rivenderla, la cosa più semplice direte, in effetti si, il mondo delle fasce ha dei canali molto molto molto attivi, dove tra gruppi WhatsApp, Facebook e tutto il resto, tutti giorni hanno opportunità di compra vendita dell’usato

· Lo scambio, nei stessi gruppi troviamo anche opportunità di scambio con fasce o altro

· Attraverso Artigiani e Artigiane le nostre fasce possono diventare delle belle borse, borsette, portafogli e tanto altro

· Possono diventare quadri da tenere come ricordo dentro casa

· E in ultimo e non ultima opportunità molte le tengo per passarle alla generazione successiva




Quindi Ragazzi cosa vi dovremmo dire di altro, ci siamo trovati molto bene, non sarà un Unicorno (almeno non per tutti o non ancora) ma si comporta in modo egregio e ha un potenziale molto alto.


Ecco il sito:


https://www.amritafasciaportabebe.com/


#Enjoy

Grazie per averci seguito

Ci vediamo alla prossima Fascia

A presto

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti