Pedaliamo assieme per il futuro? Oppure no?

Vi è mai capitato in una giornata estiva, su una salita, in sella alla vostra bici, con l’asfalto caldo e il suo odore inconfondibile con le alte temperature, sentire vostro nonno o qualcuno “hai voluto la bicicletta? Pedala”


Mio nonno si, me lo diceva spesso.

Ma ad oggi c’è un mezzo sostenibile che può pedalare per noi?

Può veramente pedalare al posto nostro?

Oggi scopriamo proprio il mondo della bici elettrica e quanto ci toccherà ancora faticare,

Ma la vita ci può essere più semplice.

La prima fase è la più deludente, ci toccherà pedalare ancora per molto tempo, perché le biciclette elettriche (a norma in Italia) sono tutte a pedalata assistita, per intendersi se non pedali non si muove, ti aiuta nella pedalata, tranne per un pulsante che alcune montano che è fatto per accompagnare la bici in salita (max 6 km/h)



Questo mondo però nasconde tantissime sfaccettature e come ci racconta Massimo, l’arte di creare artigianalmente una bici è sempre un pregio da ricercare, come per un mobile o per qualsiasi altro oggetto, conoscere la storia di chi lo ha creato, conoscere la vita di quel modello, ci aiuterà a viverlo meglio e a pieno.

Il resto lo potete scoprire sul podcast e sul sito di Ekletta:


https://open.spotify.com/episode/4E7oLSjM7HJ7ZiQuOmpjEp?si=98ed89128ba94066

https://www.ekletta.it/

A presto

Matteo

….

0 commenti