Pininfarina Cambiano con Puntale in Ethergraf - Star Wars Edition

Questa settimana portiamo un prodotto molto riconosciuto nell'ambito artistico, si tratta della matita con punta in Ethergraf. Per chi non la conoscesse si tratta di una lega speciale protetta da Napkin che, a contatto con la carta, ossidandola, lascia un segno preciso come quello di una matita; questo processo fa si che la matita non debba mai essere ricaricata e la porta ad avere una durata praticamente infinita.

Il design ergonomico ed elegante è spettacolare, inoltre, da grande fan della saga di Guerre Stellari, diventa un oggetto da collezione che si rivela molto utile oltre che esteticamente piacevole.



Passando all'aspetto pratico, il tratto si può paragonare a quello di una matita H3, può variare a seconda della carta che si usa, ma generalmente molto chiaro, e non particolarmente adatto a sfumature. Inoltre il processo che ossida la carta, rende impossibile cancellare il segno che si va a creare, il che può essere un pregio o un difetto a seconda dell'utilizzo che se ne fa.


Il peso della matita è considerevole avendo al suo interno un corpo in alluminio e data anche la sua lunghezza leggermente superiore ad una normale penna, anche se ci si abitua velocemente, la trovo poco adatta allo scrivere e più idonea al disegnare. Tutto sommato si tratta di un oggetto particolare nel design, piacevole nell'uso (anche se non perfetto) e che non può mancare sulla scrivania di chi, come me, ha un debole per queste idee innovative e sotto un certo punto di vista, sostenibili. Se volete qualcosa di pratico e facile da usare per scrivere quotidianamente...

vi consiglio una matita! Grazie per averci seguito

e alla prossima. Stay Green!

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti